17/04 Valentina Frasisti vince la MTB Garda Marathon a Garda (VR)   03/04 Valentina Frasisti vince la  Gf Tre Valli a Tregnago (VR)   20/03 Valentina Frasisti in azzurro alla Gf Muretto di Alassio 22/05 Valentina Frasisti vince la Gf Bricchi Bistagnesi a Bistagno (AL) 05/06 Valentina Frasisti vince la   Gf Rampignado a Bernezzo (CN)
© 2016 Tutti i diritti riservati
Asd Racing MTBike Team La cronaca della gara vede i nostri Elite Andrea Costabello, Andrea Cina e Valentina Frasisti schierati nella prima griglia al via del Campionato Italiano Marathon che sarà dato alle ore 8,20 dal centro di Monteforte d’Alpone, cittadina veronese sulle colline del Soave, subito dietro le altre griglie che partiranno scaglionate di 7 minuti, con i nostri Master Davide Mariani, Andrea Marcello e Barbara Piralla. Dopo il via, ci portiamo al primo punto assistenza che è al km 16 sul Monte Mirabello, dove transita bene Costabello che è in un gruppetto tra il 20° e 30° posto, poi arriva Cina che però si ferma in evidente problema respiratorio, ci dice che fatica troppo per la bronchite, indossa il gilet termico e riparte ma con l’intento di finire la gara se possibile. Quindi passa Mariani in buona posizione, poi transita Valentina insieme a Stropparo e poi Marcello e Piralla che, partiti in griglie più arretrate, stanno facendo una buona gara nonostante gli intoppi creati dai tanti concorrenti più lenti. Ci spostiamo al km 30 per i passaggi in zona Croce del Vento e Monte Garzon, dove Costabello transita ottimamente intorno alla 30^ posizione, quindi passa Mariani e poi Cina che procede senza forzare, poi arriva la prima donna che è Stropparo e a circa due minuti passa Valentina (ci dirà poi che aveva staccato l’avversaria in salita ma che accortasi di aver fatto un ritmo troppo alto aveva deciso di calare il passo per recuperare le forze prima della salita più dura di circa metà gara), passano poi Marcello che sta recuperando posizioni e Piralla che correndo con testa sta raggiungendo e superando avversarie. Non riuscendo ad arrivare all’assistenza dei 40 km ci portiamo ai 45 in zona Cadalora e purtroppo nel tratto che non copriamo ne succedono di tutte con Costabello che fora, cerca di riparare la gomma con il fast e poi arriva dove siamo noi praticamente dopo aver fatto chilometri ai due all’ora con la gomma sgonfia, gli risolviamo il problema e riparte ormai fuori dai giochi per le posizioni migliori, ma non finisce qui perché passa la prima donna e poi non arriva Valentina, i minuti passano e dopo circa 4,30” arriva lei che prendendo la borraccia ci urla che ha sbagliato strada (..ecco, pensiamo, la maglia tricolore è andata!!). Ci spostiamo al 60° km al culmine della dura salita di Castelcerrino ormai quasi rassegnati nel vedere Valentina lontano dal primo posto donne; passa Costabello molto provato dallo sforzo fatto per recuperare più posizioni possibili, mentre Cina si ritira dopo aver forato, poi Marcello e Mariani che stanno facendo una bella gara, quindi arriva la Stropparo, che però vediamo molto provata e poi dopo circa 30 secondi, con nostro grande stupore ma con l’entusiamo che và alle stelle, vediamo comparire Valentina che invece pedala ancora forte, ha recuperato 4 minuti, è bella lucida e prende la borraccia transitando a doppia velocità dell’avversaria mentre le urliamo che ha pochissimi secondi di distacco (e lei ci fa cenno che lo sa…visto che ormai ce l’aveva nel mirino). A questo punto ci fiondiamo a Monteforte e dopo aver portato il mezzo in zona team andiamo veloci a piedi verso l’arrivo incontrando alcuni big uomini che avevano già tagliato il traguardo e i loro Ds, che ci fanno segno “ok”… allora penso, vuoi vedere che la Vale sta facendo una cosa straordinaria…e il cuore è già a mille, arrivo al traguardo mentre lo speaker sta dicendo “ ad un km dal traguardo tra le donne cè in testa da sola Valentina Frasisti, TITICI Racing Team, che con un gran finale di gara ha ripreso e superato la Stropparo”. Allora il pensiero diventa certezza e l’adrenalina è alle stelle e quando in fondo al rettilineo compare la “Vale”, già dritta sulla sella che poi taglia il traguardo a braccia alzate tra gli applausi del tanto pubblico, non riusciamo a contenerci e l’urlo “ grande Vale, sei la migliore, non ce né per nessuna”, esce spontaneo, poi a fatica facendoci largo tra fotografi e cineoperatori che l’assediano la raggiungiamo, la abbracciamo e poi l’accompagnamo sul podio dove l’emozione è al massimo quando lei, sul gradino più alto del podio, indossa nuovamente la maglia tricolore consegnatale dal Ds della Nazionale Pallhuber e parte l’inno nazionale! Poi è un tripudio di complimenti, spumante, foto e abbracci, Chiudiamo con i risultati dei compagni di team, detto di Cina che si è ritirato, Costabello è 86°, Marcello 112° (12° in cat. M3), Mariani 120° (6° in cat. M4) e Barbara Piralla che con un finale in crescendo sale sul podio al 3° posto tra le MW2 (foto a dx).